Tristezza, malinconia, inquietudine…

Potrebbero interessarti anche...

  • ohgeppooh

    Certo Andrea, l’inquietudine è dietro l’angolo. E forse è dentro l’angolo. Dentro noi. C’è sempre più consapevolezza della malvagità della “bestia umanica”. Oggi nessuno, anche nei paesi meno evoluti, può chiamarsi fuori da questa “CONOSCENZA”…Un tempo si assalivano le biblioteche, per carpire informazioni inedite. Per avere conferme di quelle che erano solo intuizioni. C’era persino chi osava negare l’esistenza dell’Olocausto. Ci sono stati tempi in cui “sapere” era un privilegio, per molti, gli intuitori appunto, una virtù. Oggi l’ignoranza, intesa come “non sapere” è già da considerare una scelta. Apatica. Una stanchezza della mente e dell’anima. Egoismo, voglia di essere soli a dividere con lo specchio residui di vita…Nel futuro ci sarà sempre meno spazio per gli individualismi. Dovremo essere sempre meno ciechi e sempre più umili, altruisti. Se vorremo salvare questo mondo dovremo fare molti passi indietro…Tornare ad essere più primitivi. Capire che parole come ECOLOGIA, RACCOLTA DIFFERENZIATA, AMBIENTE, non dovranno rappresentare ideologie e stili di vita ma un obbligo, per tutti. Per la sopravvivenza. Per quanto riguarda i rapporti umani penso che ci stiamo letteralmente bruciando il cervello. Tutti, me compreso, frenetici, incazzati, rissosi. Basta vedere come ci comportiamo sulle strade, agli incroci, all’approssimarsi di una rotonda, nella lotta quotidiana “per un parcheggio in più”, alla posta, in banca, in fila dal panettiere. Quando chiamiamo un call center. Quando loro chiamano noi e noi abbiamo il boccone che ci va di traverso. Quando abbassiamo lo sguardo per non vedere un mendicante, quando sbattiamo la porta alle spalle dei vicini curiosi. Quando trasmettiamo ai nostri figli la nostra stessa inquietudine. in tutto questo la maggior parte degli spazi in tv e sulla carta stampata non fanno che alimentare questo vortice…Solo noi possiamo fermarci e fare un bilancio, non del mondo intero. Basta solo pensare a cosa abbiamo fatto oggi noi per cambiare anche di un solo millimetro questa realtà!
    Paolo

  • Un appunto:

    la canzone diceva “cambiano i governi niente cambia lassù…” e non “cascano..” 🙂

    cmq sono d’accordo con te.
    Quando appare Adriano con quello sguardo sembra davvero che sappia che qualcosa è in arrivo e spesso, anzi ogni giorno, anch’io faccio quelle facce quando mi guardo intorno o fuori dalla finestra fumando una sigaretta…

    Sono sempre nervoso e incazzato, trattare con le persone è sempre più difficile, per ricevere qualche soddisfazione bisogna sforzarsi e combattere sempre di più, guardo la tv e mi annoio terribilmente, nel giro di due anni ho ricevuto tre delusioni amorose grosse come iceberg, sui telegiornali e sui quotidiani ci sono notizie sempre più pessimistiche con bombe e guerre da tutte le parti….basta non se ne può più…

    “…se andiamo avanti così, chissà…come finirà….chissà….”

  • YUPPI DU

    Duole dirlo, ma io penso che l’umanità sia giunta a un punto di non ritorno. Il mondo ha attraversato tanti periodi di crisi, ma credo veramente che stavolta il declino sia inarrestabile.
    Ormai l’unica logica che permea le nostre vite è quella del mercato… Le ideologie sono morte, e al loro posto nascono fondamentalismi per seminare morte e distruzione.
    La Terra sta per collassare… anche oggi hanno detto che a questo rirmo nel 2050 le risorse naturali saranno esaurite…
    I giovani (la maggior parte, ovvio) non hanno più ideali, sono ubriacati dai reality e dai mass-media che li riempiono di falsi bisogni (auto potenti, abiti griffati, cellulari…). Le ragazze (molte) hanno perso la loro femminilità, non sanno più cosa sia il romanticismo… Le famiglie si sfasciano, dato che non c’è più dialogo… I rapporti interpersonali sono improntati all’ipocrisia, all’arrivismo, alla cattiveria…

    “Dimmi dov’è la direzione, fallo prima che finisca la passione…”

  • Non sono ancora nelle condizioni di farlo, ma alle volte ho seriamente pensato se sia il caso di mettere al mondo un figlio! Tra qualche anno forse arriverà il mio momento e allora che farò? Darò la vita ad una creatura meravigliosa per lasciarla in questo mondo? C’è ancora spazio per una nuova generazione?
    Lo so, sto dicendo delle cose brutte, ma alle volte la mia inquietudine mi porta a fare questi ragionamenti…

    Fabrizio hai ragione, è stato un lapsus (che ho corretto)…

  • we raazzi sono “abbastanza d’accordo sull’inquietudine e con quello che dite….è nell’aria ..le persone che ci circondano ce lo tramettono e noi , ignari, assorbiamo energia negativa…..” ma è anche vero una cosa….io forse ho la fortuna di essere nato con il sorriso lulle labbra e questo mi ha dato sempre tantissima fortuna nell vita…ma quando ho capito che quel sorriso, che la natura mi aveva dato, mi faceve stare bene anche con me stesso ho capito!!!!!!
    ho capito una cosa semplicissma, banale ma l’ho fatta mia!….io (o noi) siamo quello che pensiamo di noi…mi spiego meglio…:
    -se penso che sono sfigato sarò sfigato……se penso che sono fortunato e sorridente questo io sarò..e le persone che mi sono vicino lo avvertono e stanno bene con me…e se loro stanno bene con me io sto bene con loro…forse non ci credete….e, ovviamente rispetto la vostra idea, ma allora perché io seono cosi fortunato e sorridente anche quando le cose vanno male ..e all’improvviso si aggiustano???
    quindi secondo me …non è il mondo che cambierà per me..ma io per il mondo:)
    un bacio e sorridete ragazzii….sorridete a chiunque, un saluto, una stretta di mano, un codice comunicativo simile ad unvostro simile affinche l’altro si riconosce in voi….basta poco credetemi…..se ci riesco io…vuol dire che tutti lo posso fare….
    eppure son simpatico…
    ciao belli che belli che siete
    lasko

  • YUPPI DU

    Lasko per tua fortuna sei un OTTIMISTA… specie rara al giorno d’oggi! Beato te! 😉

  • ultimo gigante

    Anch’io la penso e sono daccordo con Lasko, “e mi dispiace per gli altri che sono tristi”!

  • Forse, genericamente parlando, i più impauriti e inquieti sono i più giovani e un po’ da questi commenti viene confermata questa mia supposizione.

  • grazie a chi è d’accordo con me e grazie anche a chi non lo è ovviamente…la libertà di pensiero innanzitutto….
    Ragazzi tutti voi conoscete svalutation..e qual’è il messaggio di adrano?…dice (concerto di cesena) se tu stai guadagnando molto (es.soldi o sorriso)non ce bisogno che guadagni ancora di piu..prendi mille lire (cioè il tuo sorriso) e dallo ad un altro…e vedreai che anche lui sorriderà….ecco questo semplicissimo messaggio secondo me raccoglie quello che volevo dire nel post precedente….e poi ,secondo me, si tratta solo di pensiero positivo come ha scritto nel post l’amico “yuppy du” l’ottimista vede il sole quando piove….ma qualcuno nasce ottimista…ma qualcuno lo diventa….vi è mai capitato di guardarvi allo specchio e vedervi belli o interesanti??? bene!!e avete visto e notato che quando vi vedete belli e interesanti tutti per strada vi guardano??? tutti vi danno retta??? bene!! e poi..avete mai notato che quando vi guardate allo specchio vi vedete poco belli e poco interessanti???..bene!!! e avete notato che per strada nessuno vi guarda e pochi vi ascoltano??? ecco…allora voi vi domandate…ma perche ieri ero bello e mi guardavano ed oggi invece no??? cosa è cambiato?? nulla ragazzi….la vostraf accia è uguale, il sorriso, gli occhi , le gambe, il fisico…tutto….tutto uguale al giorno precedente…sapete cosa è cambiato veramente tra il giorno precedente ed oggi???
    IL VOSTRO UMORE CHE TRASMETTETE …la vostra energia…le persone che vi circondano lo avvertono senza neanche saperlo…ma lo avvertono…e allora ecco che se nessuno vi guarda vi sentite meno belli ed interessanti..e se vi sentite cosi…sarà peggio ancora…perchè lo trasmettete anche domani..e dopodomani ..e allora “lentamente si muore”
    ovviamente questa è una mia teoria……potrebbe esere sbagliata ma potrebbe essere anche giusta…dico potrebbe perché al mondo solamente la morte è sicura….tutto il resto “POTREBBE ESSERE” spero che con questo mio post qualcuno triste e qualcuno che vede il mondo meno bello di qualche tempo fa (cosa fra l’altro che condivido con adrea e tutti voi) domani si possa alzare , guardarsi allo specchio e pensare che in fondo il tempo della nostra vita è piccolissimo e che lo dobbiamo usare fino in fondo…sarei felice se qualcuno di voi domani sorridesse una briciola in più
    in bocca al lupo ragazzi.

    p.s. anche io ho un figlio di 2 anni e non so in che mondo andrà a finire….non lo so,….lo so!!!ma al mattino mi viene a svegliare dicendomi:Papà oggi sarà una bellisima giornata per noi…..glielo ho insegnato io….spero che per lui sia sempre cosi.
    nottebuona ragazzi e scusate per il post lunghissimo.
    lasko

  • Essere ottimisti è una forza, ma io rimango preoccupato, inquieto e incerto. Sento nell’aria qualcosa di negativo che sta arrivando. E’ solo una sensazione, ma non posso fingere di non sentirla e rimanere indifferente. Io credo che alle volte si deve essere realisti, non come i politici che con ottimismo stanno mandado allo sfascio il nostro Paese.
    Ci sono delle decisioni serie da prendere, non si può fingere che tutto va bene e continuare su questa strada, con conseguenze catastrofiche. Dobbiamo fermarci tutti, riflettere e cambiare il nostro modo di vivere, cambiare l’economia, smetterla di consumare sprecosamente, dobbiamo trovare delle alternative energetiche, basta di costruire distruggendo tutto quello che incontriamo. Basta alle automobili, basta al petrolio!
    Qualcuno potrebbe dirmi di dare l’esempio, di non usare più l’auto, ecc… NO, da solo non ci riesco! Se però, per assurdo, domani si dovesse decidere di togliere tutte le automobili, sarei il primo a votare a favore, e così tutti saremmo costretti a non usarle, ma per il nostro bene! Ovviamente si dovrebbero trovare delle alternative…
    Ottimisti si, ma per darci la forza di fare qualcosa, non per rimanere tranquilli ed indifferenti!
    Il discorso è complesso e questo è solo un mio piccolo e stupido sfogo, ma spero d’aver reso l’idea.

    ” […] E’ un’ora di paura
    ma la gente non sa:
    se è meglio avere paura delle armi chimiche
    o di chiuder l’auto nel box

    Forse è meglio crepare
    che a piedi restar
    chi piangeva con me ora pregando stà
    che si avvicini l’ora di sparar

    […]

    Tutto il modo felice e contento ora può tornar
    a risucchiare il petrolio dell’arabica città
    da cui ritorna a sgorgar
    l’inquinamento per l’umanità si sa
    così più nessuno di noi a piedi resterà
    perché ognuno con la sua auto al cimitero andrà
    e sarà questa la vera “Terza guerra mondiale”. ”

    (L’uomo di Bagdad, il cowboy e lo zar – Adriano Celentano)

  • andryonline…hai perfettamente ragione ed è anche vero un altra cosa, il mio ottimismo ( o chi come me lo è ) non è indefferenza ai problemi del mondo e sopratutto della nostra italia che va sempre più in fondo….anche io sono preoccupato a tutto questo….non vivo nella cecità assoluta…mi rendo conto in che italia viviamo…e devo dirti che non mi piace….e poche cose condivido dei nostri governi..sia essi di destra, sinistra, centro. est, ovest ecc..ecc..credo che di politici in buona fede ce ne siano pochi, come credo anche che tantissimi italiani agiscono in buona fede ed altri no !!!!….ho la sensazione , come te, che stiamo andando verso il nulla !!! è questo fa paura anche me !!!

    Tu hai ragione quando dici che bisogna trovare delle alternative….sono pienamente d’accordo….ovviamente ognuno di noi dovrebbe agire….e credo che non siamo maturi alla civiltà !!!! tu dici che saresti il primo a privarti dell’automobile se ci fosse una legge o un referdum ( io sarei il secondo dopo di te) il problema e che nessuno mai penserà ,neanche minimamente, di eliminare le auto…o di trovare energie alternative…..non lo credo andryonline..come non lo credi tu…forse l’ultima e l’unica alternativa sarebbe quella di pensare , di credere e poi di agire …….ma come si può fare????

    Mi piacerebbe che il buon senso di tutti gli italiani apparrisse all’improvviso e come per incanto “tutti insieme” facessimo delle cose sensate!!!!! ma mi rendo conto che ciò è molto difficile…non impossibile ma difficile….

    andryonline..abbiamo una macchina da guerra…..la nostra rete!!! internet è una macchina da guerra nel senso che se usata bene si potrebbero distruggere le cose brutte in italia…e tenerci solo quelle belle….
    nonostante tutto credo ancora in un italia con della gente perbene…e allora perché non farla incontrare? io non ci capisco tanto di rete e di internet ma capisco la potenza….quanti siamo su questo sito????
    per me possiamo iniziare almeno a parlarci , a discutere…ma poi però bisogna agire….fare, creare,continuare…. dimmi: come si potrebbe fare?

    iniziamo questa guerra? la chiamiamo: “la guerra dei buoni” ????
    è inutile preoccuparci solamente….

    OGNI PENSIERO SENZA AZIONE E’ UN PENSIERO MORTO!!!!
    lasko

  • Le parole non bastano, devono poi seguire i fatti, hai ragione.

    Noi siamo pochi, una piccola realtà, ma forse, da questo punto di vista, possiamo appoggiare altre realtà più grosse che stanno crescendo a dismisura. Un esempio? I “Meet Up” degli amici di Beppe Grillo! Gruppi di ragazzi sparsi in tutta Italia (e non solo) che fanno manifestazioni, raccolgono firme, petizioni, fanno volantinaggio, informazione…

    Tu hai perfettamente ragione: Internet è un macchina potentissima! Dobbiamo unirci e cambiare il nostro Paese. Democrazia Diretta! Il popolo prende le decisioni attraverso la rete. Non bisogna farle prendere ai nostri dipendenti politici. Per l’entrata nell’Unione Europea, non siamo nemmeno stati interpellati con un referendum. Mentre per altre cazzate, ci hanno chiesto il nostro parere…

    In un prossimo futuro, se lo vorrete, ci metteremo daccordo e qualcosa faremo. Non so voi, ma attualmente io vedo una piccola speranza solo nel “movimento Grillo”. Chissà, forse si stanno creando delle basi che possano portare il comico genovese ad entrare in politica per rappresentarci. Ma non so se lui ha queste intenzioni.
    E soprattutto non so se questa community la pensa come me nei confronti di Grillo. Sono cose che dovremo decidere insieme…

  • io sono d’accordo con te e con i meet up di grillo, chiediamo a tutti gli iscritti di unirci a grillo, io non so come si faccia ma dietro ai tuoi consigli lo possiamo fare?!?! perché non organizzi una sorta di “referdum” sul sito? una piccola realtà unita a relata piu grandi fanno numero… che ne pensi? così la finiamo di lamentarci solamente……”AZIONE” ?

  • Al momento opportuno si farà qualcosa… prestissimo!

  • YUPPI DU

    Sarebbe bello, ragazzi, se tutti insieme riuscissomo a fondare un partito… Ma vi rendete conto che bellezza sarebbe un gruppo di ragazzi mossi da veri ideali e con la vera speranza di cambiare un po’ in meglio il nostro povero Paese? Lo so che molti sono disillusi dalla politica, ma finché questa mentalità prevarrà LORO saranno sempre lì a spartirsi la torta… Ci pensate che soddisfazione riuscire a mettere i bastoni tra le ruote a tutti questi politcanti che non sanno neanche il nome del Papa, che si mettono tutti quanti d’accordo solo nell’aumentarsi l’indennità parlamentare e che rispondono solo alle lobbies che hanno dietro?

    In questo voglio tirare fuori un po’ d’ottimismo… Pensiamoci ragazzi! 😉

  • santatecla

    Conoscendo la sensibilità di Adriano riguardo tutto questo, riguardo l’inquietudine di cui parli, e che avverto molto forte anch’io, penso che noi fans attenti ad ogni sfumatura, ad ogni dettaglio del Celentano-lavoro, sapremo percepire forse qualcosa, nel suo prossimo album… Poi potremo riparlarne assieme, cercare di aiutarci a vicenda per capire…