Auguri Adriano

Potrebbero interessarti anche...

  • cento di questi giorni adriano t.v.b niko

  • santatecla

    Il tuo è il più bell’augurio che potevi fare ad Adriano… Mi unisco a te nel fargli gli auguri, e ti ringrazio per aver scritto cose in cui io, e molti altri di Acfans, ci ritroviamo in pieno… In ogni riga si legge la tua, la nostra passione senza confini…

  • yuppidu82

    Un augurio speciale a un mito che con le sue canzoni, le sue parole, i suoi monologhi è riuscito a entrare nel cuore di tantissime persone..Per me 6 il numero uno e lo penso da sempre….

    Tanti auguri Adriano……

  • ohgeppooh

    E come non essere d’accordo…ognuno di noi dà un contributo esclusivo alla community di AC fans…ogni nick svela un nome ed un cognome, un’età, una storia, un’estrazione sociale, culturale, un disagio, un benessere…Siamo tutti così distanti, per età e per collocazione geografica, eppure tutti concentrici…tutti con un unico punto in comune dal quale partire….E la storia si ripete…si ripete in tutti gli avvenimenti, la musica ma non solo, la politica, la società, riflettono i cambiamenti….Il Celentano-pensiero ha sempre rappresentato per me, sin da quando frequentavo la prima elementare, una sorta di filo conduttore…Un filo che a volte inseguivo e altre si accodava ai miei pensieri…
    L’istrionico Celentano ha sempre precorso tempi e mode, non solo mode, modi di pensare, di esprimere perplessità e dolore, di lamentare pericoli imminenti, ha fatto del non-sense una specie di tormentone…E ha attraversato periodi bui alternati ad altri di luce folgorante.
    Ognunoi di noi ha una sua storia dicevo…ognuno ha vissuto una parte attiva del suo percorso accanto a Celentano ed un’altra l’ha dovuta necessariamente recuperare attraverso discografia e notizie e commenti ed emozioni prese in prestito da chi le aveva pienamente vissute in diretta…A me personalmente manca tutto il periodo 1957-1979, perchè dall’80 in poi ricordo bene, e ho vissuto con partecipazione, seppure fossi ancora un aprgoletto, essendo io del 1971, ma comunque le emozioni da Il tempo se ne va in poi le ho vissute sulla pelle…e poi…gli anni ’80, gli anni in cui Adriano si era calato intensamente nell’attività cinematografica…In quegli anni non è vero che ha tralasciato l’impegno musicale, non è affatto vero…Tutti noi, oggi, riascoltando le sue perle dei primi anni ’80, le adoriamo, le reinterpretiamo, capiamo quanto fossero veramente avanti quei pezzi…quelle versioni recitate cantando, come Non se ne parla nemmeno, quelle fusioni di generi lontani, quell’ammiccamento SEMPRE presente verso il genere che lo avevo folgorato nel ’57, il suo magico Rock and Roll…
    Ebbene…ho sempre pensato di essere indietro rispetto al percorso di Adriano, per non averlo potuto vivere attivamente nella sua prima parte…E negli anni del cinema, io continuavo ad adorare il mio mito perchè lo ritenevo il miglior cantante, e non solo, e ricordo gli scontri con i miei compagni di scuola, mi davano del “vecchio”…ragazzi non scherzo! Ultimo gigante potrà confermare, credo…Negli anni ’80 Adriano sembrava un vecchio cantante che ormai non aveva altro da fare che recitare in quelli che allora venivano definiti filmetti di serie B…E oggi, sono passati quasi altri TRENT’ANNI…
    Ragazzi, è incredibile…oggi…ragazze di vent’anni, giovani come l’acqua, che dichiarano di essersi avvicinate a Celentano grazie alla meravigliosa intepretazione de ‘L’emozione non ha voce’….Canzone sempreverde, entrata a pieno titolo in una rosa dei cinque pezzi più rappresentativi di Adriano, chi lo avrebbe mai detto?
    E poi…come non ammettere che la scelta di Oh Diana è stata incredibilemente azzeccata? Non ne eravamo molto convinti, io per primo, eppure la sua freschezza e la voce sempre più scanzonatamente matura e graffiante, hanno fatto la loro parte….UNICAMENTECELENTANO sta vendendo parecchio, in un’epoca in cui i dischi vendono meno ormai, e sappiamo tutti perchè…
    Oh Diana piace, questo Adriano ospite di Fazio, così discreto, così…ospite…è piaciuto…a tutti…alla critica…ha lasciato l’ennesima traccia in una tv sempre più inutile…
    Mollica il 31 dicembre ha fatto un servizio la tg1 sulle soprese del 2007, a suo avviso saranno (nell’ordine dettato da lui).
    Fiorello, qualunque cosa farà sarà sempre il mattatore per eccellenza
    Morricone, che ritirerà il suo premio alla carriera (atteso e meritato)
    Benigni, che farà una tourneè teatrale leggendo Dante
    celentano, che festeggerà i suoi 50 anni di carriera (stavolta ha detto giusto!) con un Cd nuovo di zecca e, ci auguriamo tutti, con una nuova incursone tv.
    Aggiungo io, speriamo sia l’anno di Yuppi du a Venezia e poi….anche se non andasse a meritarlo, un premio alla carriera Baudo a Sanremo potrebbe anche dedicarglielo no?
    Scusate se mi sono dilungato ma parlare del nostro idolo è così trascinante che tempo e spazio perdono il loro senso…ora vado ad aiutare mia figlia che a due anni e mezzo non fa altro che cantare L’emozione non ha voce…Un giorno ve la farò sentire eh?
    auguri Adriano e auguri a tutti voi, in fondo oggi è anche un pò il nostro compleanno…a proposito, è la prima volta che siamo online il 6 gennaio!
    Paolo

  • Clan Celentano

    Adriano sei e resterai sempre il numero uno…

    Auguri “Cele”!!!

  • auguri auguri auguri!!!
    a 100 anni!
    tvb, mito x sempre.

  • Joan lui

    Auguri ad un grande mito, ADRIANO CELENTANO!!!

  • novecenta

    i commenti che precedono il mio hanno già detto tutto, racchiudono anche i miei pensieri….
    semplicemente……tanti auguri adriano!

  • Alain

    Appena riuscito a fare il login che presento i miei auguri. (sono ancora in tempo)

  • Dicono che prima non si possono fare, ma dopo si e, con un po’ di ritardo, eccomi qui caro Adriano ad augurarti i miei più sinceri auguri!
    Non puoi sapere quanto sei importante nella mia vita, io mi nutro della tua arte!
    Adriano tu sai dare emozioni fortissime e di queste te ne sarò sempre grato.
    69 anni e 50 di carriera, che brividi! Quest’anno sento che sarà un anno rock e stringo i denti nell’attesa del tuo prossimo lavoro.
    Voglio congratularmi in particolare con Fabrizio e Paolo per quello che hanno scritto. Io purtroppo vivo la tua carriera da pochi anni (intensamente dal 2002/03), ma ho ripercorso il tuo passato e posso affermare le belle parole che mi hanno preceduto.
    Oltre alla tua arte, io sono con te nei tuoi pensieri e nei tuoi messaggi. Anche grazie a te ho capito tante cose e tu per me sei un esempio!

    Grazie ancora Adriano, fai quello che ti senti di fare (non devi niente a nessuno, nemmeno ai tuoi fans per quanto mi riguarda), libero come solo tu puoi essere!

    Andrea

  • belle parole andrea….bravo